Pulire casa con la liscivia

Ieri per la prima volta ho fatto la liscivia.
Oggi mi sto divertendo a provarla per pulire il bagno e per fare la lavatrice, ottenendo degli ottimi risultati!
Ma la vera scoperta è stato il residuo della liscivia che chiamerò "pasta di liscivia ".
Mi sono chiesta se fosse possibile usarlo ed ho fatto dei tentativi.
Bene per pulire il rame e il piano della stufa a legna è spettacolare!  Anche per il vetro della stufa funziona benissimo.

Di seguito troverete la procedura per realizzare la liscivia e le dosi per usarla nelle pulizie di casa.

 
Procedimento per la produzione di liscivia:

Setacciare la cenere per levare gli eventuali pezzetti di carbone o altre impurità.

Dopodichè mettere in un pentolone dedicato cenere ed acqua in una proporzione 1:5. Cioè un bicchiere di cenere e 5 bicchieri di acqua, moltiplicandoli fino a riempirlo.

Portare poi a ebollizione mescolando spesso se no la cenere rimane sempre sul fondo. Una volta che bolle si può abbassare il fuoco e continuare la cottura mezzo coperto per 2,5 - 3 ore, mescolando di tanto in tanto. Saprai che è pronta quando ne metterai un goccina piccola piccola con il polpastrello sulla punta della lingua, devi sentire un pizzicore simile all'effetto di quando appoggi la lingua sui due poli della pila a 9 volts. Se pizzica, allora è pronta.

Spegnere il fuoco e attendere 24 ore che si posi tutta la cenere sul fondo e rimanga solo la lisciva limpida.

Allora con un mestolo, molto delicatamente, levare la lisciva versandola in una bottiglia fino ad arrivare quasi in fondo.

A questo punto prendere un secchio tendervi un canovaccio, filtrare il resto della cenere, alla maniera antica, attraverso il canovaccio fino a che non goccia piu'.

Il gioco è fatto.

Se la liscivia nel secchio dovesse risultare un po' torbida si può ripetere il filtraggio un paio di volte con un canovaccio o un tovagliolo.

Dosi

BUCATO: 1 1/2 - 2 tazzine da caffè nella lavatrice a seconda di quanto è sporco il bucato. Si può aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di lavanda per profumare, o di tea tree per disinfettare.
 
STOVIGLIE: 1 tazzina da caffè diluita nell'acqua del lavello, si consiglia l'uso di guanti in quanto la lisciva potrebbe essere troppo agressiva per la pelle.
 
PAVIMENTI: 1 tazzina da caffè diluita nell'acqua del secchio, si puo' aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di tea-tree oil o di lavanda.
 
PULIZIA DI SUPERFICI LAVABILI COME LAVANDINI E BIDET: diluire in uno spruzzino acqua distillata e lisciva in parti uguali, spruzzare direttamente sulle parti da pulire e strofinare con un panno in microfibra.
 
Attenzione: non mischiare con aceto perchè annullerebbe l'effetto pulente di entrambi.
Sito personale di Erika Comucci - cell: 338 3867748
Realizzato con Simpleditor 1.7.5